COME TROVARE UN ALLOGGIO PER STUDENTI

Fra poco  più di un mese si aprirà il nuovo anno accademico. Sei una matricola alla prima esperienza o hai deciso di smettere di fare il pendolare? Il primo passo importante da fare è trovare un alloggio idoneo. Se non sai come fare sei nel posto giusto, continua a leggere questa guida e saprai come fare.

Ti parlo di:

  • Che tipo di alloggio scegliere
  • Come fare a trovare l’alloggio giusto.
Che tipo di alloggio scegliere

Il primo passo importante per trovare l’alloggio giusto è capire cosa stai cercando.

  1. Una stanza nello studentato
  2. Una stanza in un appartamento condiviso
  3. Un appartamento indipendente
Cos’è lo studentato?

Lo studentato è un struttura composta da camere singole e doppie, con spazi comuni ricreativi, spazi dedicati allo studio, cucine, lavanderie ecc.

Queste strutture ospitano molti studenti e per il quieto vivere sono dotati di regolamento a cui tutti gli studenti devono attenersi

Generalmente sono strutture grandi con 10-15 camere ( anche più) oltre agli spazi comuni.

I costi sono generalmente molto bassi in quanto godono di contributi pubblici, ma per accedervi occorre avere determinati requisiti e vi si accede tramite bando.

Stanza in appartamento condiviso.

Struttura nettamente più piccola, tre quattro stanze fra singole e doppie. Ogni studente ha a sua disposizione un angolo studio. La cucina è, solitamente, l’unico ambiente condiviso.

Spesso gli studenti che coabitano si danno delle regole di convivenza e di gestione della casa, delle pulizie ecc.

La media dei prezzi nazionali degli ultimi anni si aggirano intorno ai 450€ al mese per una singola e sui 300€ per una doppia. Ovviamente il prezzo dipende dalla città dove risiederete.

Appartamento indipendente

Sull’appartamento indipendente c’è poco da dire, un alloggio tutto per te da gestirti come meglio credi, ma i costi sono elevati.

Come cercare

Come vi ho anticipato, nello studentato, si entra tramite bando, per cui se vuoi provare ad entrarvi ti conviene tenere d’occhio i bandi promossi in estate dall’ente allo studio dell’ateneo che hai prescelto.

Per gli alloggi privati invece puoi trovare annunci nelle bacheche affisse in università, sui portali di affitto  e su giornali specializzati. Prima di fermare una stanza o un appartamento privato, vai a  vederlo ed informati sul tipo di contratto che intendono farti, perché la “sòla” può essere dietro l’angolo.

Conclusioni

Eccoci qua… anche per oggi è tutto, spero che l’argomento sia stato di tuo interesse.

Per approfondire il discorso della locazione per studenti ti consiglio di leggere questi articoli:

contratto di locazione studenti

cosa cercano gli studenti

pro e contro

arredare un appartamento per studenti

Rimango a tua  disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti, puoi contattarmi qui oppure lasciare un messaggio nel box qui sotto.

Continua a seguirmi anche sulla mia pagina facebook e condividi i miei articoli per dar modo ad altri di leggerli. Grazie!

Barbara Togni

in questo blog unisco due passioni, il mio passato da agente immobiliare, che oltre ad essere una professione per me era “passione pura”, con quella per la scrittura

6 Comments

  • credo sia sempre difficile trovare un appartamento sopratutto da studenti e con buon rapporto qualità prezzo

  • molto chiare le tue spiegazioni, in realtà anche se siamo in piena estate è utile muoversi molto prima per cercare la soluzione più adatta e riuscire a conciliare più aspetti, non solo quelli economici.

  • Se avessi avuto l’opportnità di avere tutte queste informazioni quando ero più giovane, sicuramente avrei trovato molte meno difficoltà quando si è trattato di scegliere. Articolo prezioso!

  • stavamo cercando una sistemazione per un amico che voleva venire a lavorare dalle mie parti per l’estate è stata una impresa titanica trovare un affitta camere perché da me nel goriziano esiste ancora il passaparola come principale forma di comunicazione ahahah

  • Ciò che scrivi in questo articolo è molto utile, però aggiungerei una cosa: una dose di fortuna. Sulgli affitti agli studenti (o ai giovani lavoratori) ci sarebbe da scrivere più di un libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.