AGENZIE IMMOBILIARI: COME FATE A CHIAMARLO SITO?

Come vi ho detto in questa lettera aperta  da quando ho chiuso la mia agenzia ho fatto un lungo percorso di analisi per capire dove avevo sbagliato e col senno del poi ho capito che pensavo di avere un sito dell’agenzia invece altro non era che una lista di immobili, descritti più o meno tutti nello stesso modo e spesso con foto scadenti.

Non è di certo stato l’unico mio errore, ma penso che portandovi questa mia esperienza, unita a qualche consiglio, possa esservi utile per non incorriate nei miei stessi sbagli.

La rete

Nel lungo percorso formativo che ho fatto per riuscire ad aprire questo mio blog ho capito una cosa importante.

Io, come molti agenti immobiliari, non ho saputo usare e sfruttare la rete nella giusta maniera, mi sono fatta risucchiare da lei.

Ho sottovalutato la  sua potenza.

Ho equiparato i portali immobiliari ai giornali di annunci immobiliari, ma con molti più lettori, ed in essi ho inserito gli stessi annunci che pubblicizzavo sui giornalini o nei cartelli in vetrina.

Tutti gli errori di valutazione fatti sui portali li ho elencati in questo mio precedente articolo per cui evito di ripetermi e sposto l’attenzione su un altro problema.

Il sito 

Quando ho pensato di scrivere questo articolo, che ritengo utile a tanti, mi sono fatta una bella “scorpacciata” di siti di piccole agenzie immobiliari e di grandi gruppi immobiliari per valutarli.

Posso dire che il 95% di quelli analizzati sono brutte imitazioni dei  portali.

Lo sbaglio sta proprio in questo, aver imitato, in piccolo e solo per la parte “vetrina”, i grandi portali immobiliari e non aver creato dei siti per pubblicizzare le “nostre” agenzie.

La differenza fra i due è sottile, sul sito “webmarketingteam.com” si legge:

 

La differenza sostanziale fra un sito web e un portale è che quest’ultimo raccoglie un insieme di servizi e li rende disponibili in un’unica struttura, mentre un sito web è più semplicemente un insieme di pagine web.

 

In realtà molti dei siti visti altro non sono che una lunga lista di immobili, niente più.

Cosa troviamo in un portale immobiliare?

Il portale immobiliare è un insieme di siti, informazioni e contenuti

Non sto a fare i nomi perché ben li conoscete, ma tutti, e sottolineo tutti i portali immobiliari hanno:

  • motore di ricerca : che è la parte predominante del sito, dove l’utente specifica cosa ricerca e gli si apre una lunga lista di immobili. L’utente può ricercare sia immobili in vendita che in affitto suddivise per le diverse tipologie di fabbricati. 
  • un elenco di immobili: dove sono inseriti sia immobili di privati che immobili inseriti dalle agenzie
  • pagine di agenzie immobiliari: dove ogni agenzia inserisce gli immobili che gestisce
  • pagine di servizi: ( di valutazione, consulenza, informazioni su mutui ecc.)
  • blog: solo in alcuni casi

Il motore di ricerca

Lo stesso motore di ricerca è presente nella “stragrande” maggioranza dei siti di agenzie immobiliari.

Per il cliente i due siti, quello di agenzia e portale, sono “uguali” con la sola differenza che sui portali trova più scelta, più immobili.

Offerte di privati e tante agenzie.

Per lui, il cliente, uno vale l’altro e se trova la casa che più gli piace chiama o contatta il referente di quell’annuncio chiunque esso sia, privato o agenzia, anzi privato è meglio perché risparmia denaro.

Dove sta lo sbaglio

I siti così impostati sono  privi di personalità ed il cliente non capisce il lavoro che ci sta dietro alla visita di un immobile o ad un contratto.

Parliamoci chiaro!

A parte chi è del mestiere quanti conoscono il lavoro che sta dietro ad una compravendita? Quanti? Nessuno.

Consigli dei coach immobiliari.

Prima di decidere di scrivere questo articolo, oltre a valutare decine di siti di agenzia e portali, mi sono letta anche tanti articoli su internet scritti da autorevoli coach immobiliari sul “come deve essere un sito immobiliare”.

Quasi tutti consigliano di aprire “un sito vetrina” dove mettere in mostra gli immobili. Secondo loro un buon sito di agenzia deve essere così composto:

  • il “motore di ricerca”: dove il cliente inserisce la sua richiesta
  • il portfolio: dove inserire tutti gli immobili
  • un form contatti: dove il cliente può richiedere informazioni
  • una pagina mappa e contatti: dove inserire e-mail, indirizzo, telefono dell’agenzia.

Alcuni consigliano anche la newsletter per tenere informato il cliente su ogni immobile che viene inserito in portfolio

Perfetto!!! Dove pensate di andare se siete tutti uguali, stereotipati sotto un unico modello? Uguali ai tanti portali dove inserite i vostri annunci?

Beh ve lo dico io, non andate da nessuna parte, continuate, bene che vi vada a sopravvivere nella fossa dei leoni pronti a sbranarvi a vicenda.

È tutto sbagliato!  Si, penso che sia tutto sbagliato.

È questione di focus

Il vostro non è un e-commerce dove sono elencati una serie di prodotti che sono sempre gli stessi se acquistati in un negozio o su un sito.

Voi vendete un servizio non un prodotto. L’errore sta qui, nel pensare di vendere immobili. 

Il vostro focus deve essere il servizio non l’immobile.

Lo volete capire o no? Voi vendete un servizio. Mettetevelo bene in testa. Un ser-vi-zio. Non l’immobile, l’immobile lo vende il proprietario.

Il cliente con la mediazione vi paga il servizio che gli avete dato non l’immobile, l’immobile lo paga al proprietario.

Ed è questo che dovete pubblicizzare nei vostri siti .

Dovete  spiegare  il vostro servizio,  cosa gli offrite,  chi siete, come lavorate.

Come trasformare un “sito vetrina” in sito di agenzia.

Quanto sopraelencato per i “siti vetrina” va benissimo ma passa in secondo piano, perché gli immobili sono l’oggetto dei nostri servizi .

In primo piano devono esserci pagine che mettono in evidenza la persona ed il servizio, ovvero:

  • Chi sono/siamo: Qui dovete metterci la faccia, si si, avete letto bene, dovete metterci la vostra faccia, una bella foto (di chiunque lavori in agenzia)  e qualche riga per descrivere voi come persona e le vostre competenze all’interno dell’agenzia.
  • L’agenzia: una pagina dove raccontate la storia dell’agenzia e la mission  aziendale
  • Servizi: questa pagina si trova in diversi siti di agenzie, ma sono un triste elenco ( compravendita, locazione, registrazione contratti, valutazioni ecc). Questo va benissimo, i clienti devono sapere cosa fate, ma qualche riga in più per spiegare esattamente tutto il lavoro che ci sta dietro ad una semplice compravendita non le ho mai lette da nessuno. Invece è una cosa importante, anzi direi fondamentale, i vostri clienti devono sapere perché vi pagano e tutto ciò che c’è dietro ad una semplice visita ad un immobile.

Ecco, penso che un sito di agenzia dovrebbe essere così. Sta a voi decidere se provare a seguire i miei consigli o continuare sulla vostra strada.

Nessuno vi obbliga

Ah, dimenticavo, gli annunci curateli un po’ di più, se ne leggono di veramente tristi per non parlare delle foto.

Se vi interessa date un’occhiata a questi miei articoli 5 punti (+1) per un annuncio immobiliare efficace e come fare foto da inserire in un annuncio

Conclusioni

Anche per oggi è tutto.

Con questo articolo partecipo al concorso #unblogalmese del mese di marzo 2019 indetto dal blog Trippando

 

Rimango a vostra disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti, potete contattarmi qui oppure lasciare un messaggio nel box qui sotto. Inoltre se avete degli argomenti che vi piacerebbe che io trattassi nei miei articoli potete segnalarmeli e sarà mia cura svilupparli nel più breve tempo possibile.

Continuate a seguirmi anche sulla mia pagina facebook e condividete i miei articoli per dar modo ad altri di leggerli. Grazie!

Conclusioni

Eccoci qua… anche per oggi è tutto, spero che l’argomento sia stato di vostro interesse.

Rimango a vostra disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti, potete contattarmi qui oppure lasciare un messaggio nel box qui sotto. Inoltre se avete degli argomenti che vi piacerebbe che io trattassi nei miei articoli potete segnalarmeli e sarà mia cura svilupparli nel più breve tempo possibile.

Continuate a seguirmi anche sulla mia pagina facebook e condividete i miei articoli per dar modo ad altri di leggerli. Grazie!

Altri argomenti che potrebbero interessarvi:

 

Facebook Comments

5 Comments

  • Purtroppo è vero! I siti di immobili che ho visitato sono solamente una lista..variano al massimo con un form che aiutano a realizzare una ricerca più specifica! Credo che si debba fidelizzare con il cliente, a partire dal sito e dai social, che ormai sono importanti.

  • e’ positivo che tu abbia analizzato la tua situazione precedente da un punto di vista critico e ne abbia fatto nacere idee e buoni propositi per il futuro. L’autocritica è un potente strumento di crescita.

  • Fortuna che ci sei tu che mi tieni informata su queste cose, da sola non ci capirei nulla!

  • Hai dato utili consigli… É bello che fai tesoro dei tuoi errori e offri consigli agli altri .

  • Grazie all avvento di internet trovare informazioni è molto semplice anche in campo immobiliare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.