PROVVIGIONE, CHI LA PAGA?

Quante volte prima di entrare in un’agenzia immobiliare vi siete chiesti “la provvigione chi la paga?”  proprietario o inquilino? acquirente o venditore?

Penso che questa domanda se la faccia chiunque si appresti ad affittare, vendere o comprare casa.

A chi spetta il pagamento della provvigione?

Il codice civile ci viene in aiuto con l’articolo 1755 che enuncia:

Art. 1755 Provvigione: Il mediatore ha diritto alla provvigione da ciascuna delle parti, se l’affare è concluso per effetto del suo intervento. La misura della provvigione e la proporzione in cui questa deve gravare su ciascuna delle parti, in mancanza di patto, di tariffe professionali o di usi, sono determinate dal giudice secondo equità.

Ma è sempre così?

No!

La legge prevede appunto che il pagamento spetti ad entrambe le parti, ma consente delle deroghe. La più frequente è il caso in cui il proprietario dell’immobile, specialmente in caso di locazione, stipuli un mandato con l’agenzia immobiliare nel quale stabiliscono che la provvigione sia pagata dall’altra parte, inquilino o acquirente a seconda del tipo di contratto.

Su questo accordo fra proprietario ed agenzia, anche la cassazione ha espresso il suo parere con la sentenza 24950 del 2016 con la quale stabilisce che “accanto alla provvigione ordinaria, si può avere una provvigione “negoziale atipica” nata da un contratto sottoscritto da una sola parte.”

Per questo motivo, se il contratto non cambia la natura dell’agente di essere al di sopra della parti, e grazie al suo operato ha portato alla conclusione dell’affare, l’acquirente o l’inquilino sono tenuti al pagamento della provvigione

Quando l’agenzia matura il diritto alla provvigione?

L’agenzia ha il diritto di chiedere il pagamento della provvigione solo quando, grazie al suo intervento, le parti concludono un affare, sia esso una locazione o una compravendita.

Concludere un affare si intende che proprietario ed inquilino trovano un accordo che porta alla sottoscrizione di un contratto di locazione. Oppure venditore ed acquirente si accordano per una compravendita.

Quale percentuale si paga?

La percentuale della provvigione, in caso di compravendita, varia da zona a zona, diciamo che in linea di massima la provvigione è del 2 o 3% + IVA, ma nelle grandi città può arrivare anche al 5% ( sempre + IVA) per parte.

Per sapere qual è la giusta percentuale che dovrete pagare, potete consultare le tariffe previste presso la camera di commercio della vostra città.

Nella locazione invece, la provvigione è pari ad una mensilità più IVA del canone annuale, mentre per i contratti brevi e transitori sotto i 12 mesi, la percentuale richiesta è del 10%  + IVA del canone complessivo.

Consiglio utile

Visto quanto stabilito dalla sentenza della cassazione sopra citata, vi consiglio di chiedere sempre, all’agente immobiliare a chi spetta la provvigione e leggete sempre il foglio visita prima di firmarlo.

Conclusioni

Eccoci qua… anche per oggi è tutto, spero che l’argomento sia stato di vostro interesse.

Rimango a vostra disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti, potete contattarmi qui oppure lasciare un messaggio nel box qui sotto. Inoltre se avete degli argomenti che vi piacerebbe che io trattassi nei miei articoli potete segnalarmeli e sarà mia cura svilupparli nel più breve tempo possibile.

Continuate a seguirmi anche sulla mia pagina facebook e condividete i miei articoli per dar modo ad altri di leggerli. Grazie!

Altri argomenti che potrebbero interessarvi:

come opera un agente immobiliare

agenti immobiliari non sono tutti uguali

Facebook Comments

4 Comments

  • molto importante comprendere come avviene la distribuzione

    • purtroppo si da sempre per scontato che la provvigione sia pagata da ambo le parti, ma purtroppo non è sempre così.
      personalmente un accordo del genere “ti fai pagare solo da chi compra” non l’ho mai accettato.

  • Non sapevo che le provvigioni per le locazioni fossero così alte. Generalmente ho sempre tenuto in considerazione le agenzie solo in caso di vendita o acquisto.

    • Generalmente la provvigione per una locazione corrisponde ad una mensilità del canone. Ma la legge prevede che la provvigione possa ricadere tutta in capo ad una sola delle parti. Come ho già avuto modo di dire una norma che non condivido, che non ho mai attuato e mai lo farei, ma mi sembrava giusto far sapere di tutto ciò ai miei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.