PROROGA DEL CONTRATTO DI LOCAZIONE

La proroga del contratto di locazione è uno degli adempimenti successivi previsti per il contratto di affitto. In questo mio precedente articolo adempimenti successivi al contratto locazione avevo fatto panoramica generale sugli adempimenti, oggi entro nello specifico parlando della proroga del contratto toccando i seguenti punti:

  • cos’è la proroga?
  • quando si fa e che durata ha
  • come si effettua la comunicazione
  • In caso si cedolare secca
  • Cosa accade se ci si dimentica di presentare la proroga nei 30 giorni previsti?

Cos’è la proroga?

La proroga altro non è che un prolungamento del contratto alle medesime condizioni. Questa si ha quando alla scadenza del contratto nessuna delle parti si è attivata ne per un rinnovo a nuove condizioni ne tantomeno per una disdetta.

Questo prolungamento del contratto prende il nome di Proroga e  va comunicato all’agenzia delle entrata.

In buona sostanza l’adempimento di proroga del contratto di locazione altro non è che la comunicazione all’agenzia delle entrate dell’avvenuto rinnovo del contratto alle medesime condizioni

In tutti i contratti vi è una dicitura che cita appunto il rinnovo e questo può anche essere “tacito” ovvero il rinnovo avviene automaticamente a meno che una della parti invii all’altra formale disdetta per raccomandata come stabilito dalla legge.

Quando si fa  e che durata ha

La proroga va presentata all’agenzia dell’entrate entro 30 giorni dal rinnovo del contratto come previsto dall’art. 17 del DPR 131/86

La durata della proroga varia a seconda del tipo di contratto che si è stipulato,

a canone libero (4+4) si proroga per altri quattro anni

canone concordato (3+2) alla prima scadenza proroga di altri due anni poi per i rinnovi successivi di tre.

Contratto per studenti proroga per un periodo uguale alla durata del contratto

Transitorio si proroga per un periodo uguale alla durata del contratto solo se persiste l’esigenza di transitorietà del contratto, se non vi è più l’esigenza dichiarata il contratto diviene un canone libero e rinnova di 4 anni.

Come si effettua la comunicazione

Come abbiamo visto da punto di vista fiscale la proroga del contratto di locazione va comunicata all’agenzia delle entrate entro  trenta giorni dalla decorrenza del contratto.

La comunicazione va effettuata nello stesso ufficio dove era stata effettuata la prima registrazione oppure può essere presentata in forma telematica.

Vanno  presentati il modello RLI  debitamente compilato e il pagamento dell’imposta di registro tramite modello F24 elide.

Vi ricordo che il codice tributo in caso di proroga è 1504 ed il pagamento dell’imposta è pari al 2% del canone annuo ( salvo agevolazioni previste dai contratti concordati) e che l’imposta minima dovuta è di €67,00

In caso si cedolare secca

Anche per i contratti a cedolare secca è prevista la comunicazione della proroga entro 30 giorni all’agenzia delle entrate  (DLgs 158/15)  tramite la presentazione del modello RLI, mentre non è dovuto il pagamento dell’imposta di registro come previsto dall’art. 3 del DLgs 23/2011.

Cosa accade se ci si dimentica di presentare la proroga nei 30 giorni previsti?

Se il proprietario ha adottato il regime ordinario di tassazione basta fare il ravvedimento operoso sugli importi dovuti, ovvero si deve integrare il versamento dell’imposta  con una sanzione e gli interessi previsti che devono essere pagati sempre tramite F24 elide

In caso di cedolare secca, se il ritardo della comunicazione è inferiore ai 30 giorni (otre quelli previsti) viene applicata una sanzione di 50,00€ mentre se superiore di €100,00.

Anche nel caso in cui il ritardo sia superiore ad un anno, ma il proprietario ha continuato a pagare regolarmente l’IRPEF sui redditi da immobile non si perdono le agevolazioni dovuta all’opzione.

Conclusioni

Eccoci qua… anche per oggi è tutto, spero che l’argomento sia stato di vostro interesse.

Rimango a vostra disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti, potete contattarmi qui oppure lasciare un messaggio nel box qui sotto. Inoltre se avete degli argomenti che vi piacerebbe che io trattassi nei miei articoli potete segnalarmeli e sarà mia cura svilupparli nel più breve tempo possibile.

Continuate a seguirmi anche sulla mia pagina facebook e condividete i miei articoli per dar modo ad altri di leggerli. Grazie!

 

Facebook Comments

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.