ADEMPIMENTI SUCCESSIVI AL CONTRATTO DI LOCAZIONE

Adempimenti successivi di una locazione, ne abbiamo parlato spesso negli ultimi articoli, ma quali sono e cosa bisogna fare?

Sostanzialmente sono tutti quegli atti o quelle variazioni che vengono fatte successivamente alla registrazione del contratto quali:

  • annualità successiva
  • proroga del contratto
  • cessione del contratto
  • risoluzione anticipata

Ogni adempimento successivo va registrato all’agenzia delle entrate accompagnato da una modulistica preposta dall’ufficio stesso.

Annualità successiva

Per tutti i contratti di locazione di durata superiore ad un anno, siano essi a canone libero o a canone convenzionato, il cui proprietario locatore non abbia aderito all’opzione cedolare secca, annualmente è previsto il pagamento dell’imposta di registro sul contratto.

L’imposta  va pagata entro 30 giorni dalla scadenza dell’annualità (esempio la durata del contratto va dal 15/09/2016 al 14/09/2020, il pagamento dell’annualità successiva va fatta entro il 14 ottobre di ogni anno)  attraverso il modello F24 elide .

Per la compilazione del modello leggi qui inserisci link F24 elide

Quanto si paga? L’imposta del registro è pari da 2% del canone annuo già aggiornato dell’adeguamento Istat  previsto nel contratto. Per i contratti a canone libero si calcola sull’intero canone di locazione, mentre per i contratti a canone convenzionato, concordato o agevolato che dir si voglia (è sempre la stessa cosa ma chiamata in modo differente) si calcola sul 70%del canone annuo. L’importo da pagare non deve mai essere inferiore ai € 67,00. (esempio se percepite un canone annuo di 3000,00€,  il 2% di imposta sarebbe 60,00€ , ma dovete pagarne 67,00€ perché è il minimo per legge)

Il codice tributo dell’annualità successiva è 1501.

Questo adempimento non va fatto se

  • avete optato per il regime fiscale cedolare secca
  • avete pagato l’imposta di registro in un’unica soluzione al momento della registrazione.

Se al momento dell’annualità successiva non vi sono variazioni da comunicare all’agenzia si paga l’imposta senza presentare documentazione o moduli all’ufficio, ma se ci sono delle modifiche da apportare al contratto ( es riduzione del canone) o se il proprietario decide di optare o revocare l’opzione cedolare secca va compilato il modello RLI e presentato all’ufficio preposto.

Proroga del contratto

La proroga si fa quando, alla scadenza del contratto, qualunque esso sia ( canone libero,concordato ecc) questo, viene prolungato  per un ulteriori periodo. Questo adempimento deve essere comunicato all’agenzia tramite modello RLI entro 30 giorni dalla scadenza del contratto. Al momento della proroga il proprietario che opta per la cedolare secca deve riconfermare la scelta di tale regime fiscale.

Nel caso il regime fiscale adottato dal proprietario sia ordinario dovrà essere pagata l’imposta di registro ed il locatore dovrà decidere se pagarla annualmente o in un’unica soluzione per l’intero periodo di imposta.

Il codice tributo della proroga del contratto è 1504.

Cessione del contratto

Si fa una cessione del contratto quando il locatore o il conduttore cambia ed interviene un nuovo intestatario  al contratto di locazione; ad esempio se il proprietario vende un appartamento affittato, si farà la cessione del contratto al nuovo proprietario senza modificarne le condizioni, allo steso modo può variare l’inquilino ad esempio per decesso del conduttore il contratto può essere intestato agli eredi.

Per comunicare all’agenzia delle entrate la cessione del contratto è necessario presentare una comunicazione scritta e controfirmata da entrambe le parti del contratto dove vengono segnalati i dati anagrafici del nuovo soggetto entrante e i dati del soggetto uscente. A questa va allegato il nuovo modello RLI debitamente compilato e il pagamento dell’imposta del registro attraverso modello F24 elide.

La comunicazione di cessione del contratto va sempre fatta entro 30 giorni dalla cessione e per essa va pagata un imposta di registro fissa di 67,00€ se la cessione avviene senza corrispettivo, mentre se la cessione avviene dietro pagamento di un corrispettivo l’imposta da pagare è del 2%  anche se si tratta di un contratto a cedolare. Nel caso la cessione venga fatta a seguito di successione l’imposta non è dovuta.

Se chi subentra è un nuovo locatore dovrà decidere se adottare la cedolare secca oppure il regime fiscale ordinario.

Codice tributo 1502

Risoluzione anticipata

Si ha risoluzione anticipata del contratto di locazione quando un inquilino decide, per vari motivi ,di interrompere il contratto prima della sua scadenza naturale dandone disdetta.

Va comunicata all’agenzia delle entrare entro 30 giorni dal verificarsi dell’evento mediante modello RLI utilizzando il codice tributo 1503.

L’imposta di registro dovuta per la risoluzione anticipata è di € 67,00 mentre per chi aderisce alla cedolare secca non deve pagare nulla ma va presentato comunque il modello RLI.

Conclusione

Tutte gli adempimenti successivi vanno comunicati all’agenzia delle entrate, tale comunicazione può essere effettuata in maniera cartacea compilando il modello RLI  e consegnandolo all’agenzia in cui fu effettuata la prima registrazione o in via telematica utilizzando i software messi a disposizione sul sito dell’agenzia. Il pagamento di tutte le imposte e dei bolli relativi alle locazioni vanno effettuati con modello F24 elide e può  essere pagato sia in forma cartacea in qualsiasi sportello di cassa bancario o postale, sia attraverso home banking , sia in via telematica attraverso il software dell’agenzia.

Per qualsiasi informazione inerente l’argomento di oggi o qualsiasi cosa riguardane le locazioni non esitare a contattarmi cliccando qui oppure lascia scritto qui sotto.

Se ritieni che l’articolo di oggi sia stato interessante condividi nei tuoi social.

Ah dimenticavo. Giovedì uscirà il mio primo articolo sulla compravendita, non perderlo, dacci un’occhiata

Ciao alla prossima

potrebbe interessarvi

aggiornamento del canone

ricevuta di affitto

come abbassare il canone di affitto

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.