GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL NUOVO MODELLO RLI

Entrato in vigore da pochi giorni, precisamente il 19 settembre scorso, il nuovo modello RLI messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate serve sia per registrare un nuovo contratto di locazione che per tutti gli adempimenti successivi ad esso correlati, proroghe, cessioni o risoluzioni. Con questo modello il contribuente locatore dichiara inoltre quale regime fiscale adottare per la locazione che sta registrando.

Questo modello RLI può essere reperito in forma cartacea presso gli uffici dell’agenzia e scaricato direttamente dal sito dell’agenzia delle entrate che trovi cliccando qui.

Navigando in internet si  possono trovare siti che lo forniscono il modello in versione editabile, ovvero un esemplare on-line che può essere compilato, salvato e stampato direttamente dal vostro PC. Prestate attenzione perché il modello nuovo è appena uscito e ancora non è facile trovare la versione aggiornata.

Il nuovo modello è suddiviso in 5 quadri contrassegnati dalle prime lettere dell’alfabeto, suddivisi loro volta in sezioni contrassegnate da numeri romani.

In cima ad ogni pagina deve essere inserito il codice fiscale di chi richiede la registrazione.

Come compilare il Quadro A “dati generali” del modello RLI

Questa parte è suddivisa in tre sezioni nelle quali vengono inseriti,appunto, i dati generali del contratto.

La sezione I va compilata solo in caso di prima registrazione del contratto ed in essa vanno inseriti:

la durata del contratto, l’importo del canone annuale, la data di stipula, se sono presenti garanti, se sono presenti allegati al contratto quali planimetrie, inventari di arredi ecc.Vi ricordo che per ogni allegato entro le 100 righe va applicata una marca da bollo di 16,00€.

Vanno barrate le caselle apposite se si opta per il pagamento dell’imposta per l’intero periodo di locazione e se si è in presenza di esenzioni o condizioni particolari.

Inoltre, in questa sezione va indicato il codice che rappresenta la tipologia del contratto.

  • L1= locazione di immobile ad uso abitativo
  • L2= locazione agevolata di immobile abitativo
  • L3= locazione di immobile abitativo soggetto ad IVA
  • L4= locazione finanziaria di immobile abitativo
  • S1= locazione  di immobile ad uso diverso dall’abitativo
  • S2= locazione di immobile strumentale con locatore soggetto ad IVA
  • S3= locazione finanziaria di immobile ad uso diverso dall’abitativo
  • T1= affitto fondo rustico
  • T2= affitto fondo rustico agevolato
  • T3= affitto terreni ed aree non edificabili, cave e torbiere
  • T4= affitto di terreni destinati a parcheggio

La sezione II va compilata solo in caso di adempimenti successivi. Oltre ai dati relativi al contratto, che si trovano sul contratto precedentemente registrato va apposto nell’apposita casella il numero di codice relativo all’adempimento che si sta compiendo.

  • Cod. 1 = annualità successiva
  • Cod. 2= proroga
  • Cod. 3= cessione
  • Cod. 4= risoluzione
  • Cod. 5= conguaglio d’imposta
  • Cod. 6= subentro
  • Cod. 7= risoluzione con pagamento del corrispettivo

Se l’adempimento che si sta effettuando è una proroga va a sua volta indicato il tipo di proroga che si esegue ovvero.

  • 1 = proroga a regime ordinario
  • 2= proroga a cedolare secca
  • 3= proroga a regime misto.

Anche in caso di subentro va indicato il codice

  • Cod. 1= in caso di decesso di una o più parti del contratto;
  • Cod. 2=in caso di trasferimento di uno o più diritti reali su beni immobili oggetto del contratto di locazione;
  • Cod. 3= in caso di trasformazione della società o dell’ente parte del contratto;
  • Cod. 4= in caso di fusione della società o dell’ente parte del contratto con altro soggetto;
  • Cod. 5= in caso di scissione della società o dell’ente parte del contratto in altro soggetto;
  • Cod. 6= in tutti gli altri casi.

La sezione III va compilata in tutti i casi sia essa una prima registrazione sia un adempimento successivo e riguarda la raccolta dei dati anagrafici del richiedente.

Nel caso il richiedente la registrazione o un’adempimento successivo non si reca presso l’ufficio di persona ma delega un terzo soggetto a presentare questo modello all’ufficio competente, deve delegarlo in questa terza sezione inserendo il codice fiscale del delegato e firmando nell’apposita casella.

Come compilare il Quadro B “soggetti” del modello RLI

Come già espresso dal nome, in questo quadro vanno indicati i dati anagrafici di tutti i soggetti che fanno parte del contratto. È suddiviso in due sezioni I e II, nella sezione I vanno indicati i dati di tutti i locatori e nella sezione II quelli di tutti i conduttori.

Nel caso i soggetti siano più di 4 per una o entrambe le sezioni, basta fotocopiare la pagina relativa a questo quadro e proseguire la numerazione sul nuovo foglio.

Come compilare il Quadro C “dati degli immobili” del modello RLI

In questo quadro vanno inseriti i dati catastali degli immobili oggetto del contratto ( codice del comune, foglio particella, subalterno, categoria rendita ed indirizzo), è suddiviso in diversi riquadri dove inserire oltre ai dati dell’immobile principale anche le eventuali pertinenze presenti e vanno indicati col codice:

  • 1= immobile principale
  • 2= pertinenza locata insieme all’immobile principale
  • 3= pertinenza locata separatamente dall’immobile principale in regime ordinario
  • 4= pertinenza locata separatamente dall’immobile principale in regime a cedolare secca.
Come compilare il Quadro D del modello RLI

Questa parte va compilata solo per gli immobili ad uso abitativo ed in questo riquadro ogni proprietario dichiara se vuole aderire al regime fiscale a cedolare secca barrando SI o NO nell’apposita casellina. Inoltre ogni proprietario indica la sua % di possesso dell’immobile.

Sotto, nella sezione “dichiarazione dei locatori” ogni proprietario inserisce il suo codice fiscale e la sua firma.

Come compilare il Quadro E del modello RLI

Il presente riquadro va compilato solo se per il contratto è stato previsto un canone annuo differente per ogni annualità. Questa parte va compilata congiuntamente al quadro A  dello stesso modello dove deve essere compilata la casella casi particolari contrassegnata col numero 1 o 3

Conclusioni

Compilare il modello RLI non è subito facile soprattutto per persone che non lo compilano di sovente Spero di esservi stata di aiuto e per qualsiasi cosa contattatemi lasciando una vostra richiesta qui sotto o privatamente cliccando qui

potrebbe interessarvi

come si registra un contratto

quale contratto scegliere

guida compilazione F24 elide

Facebook Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.