SPECIALE TASSA RIFIUTI 2018 ( TA.RI.)

Eccoci qua, avete pagato la TA.RI.? Oggi, il 31 maggio, nella mia Regione, scade la prima rata della tassa rifiuti 2018. Ma cos’è laTARI e chi la deve pagare? Come si calcola e come si paga? Queste sono alcune delle domande a cui cercherò di dare risposta.

Cos’è la TA.RI

TAssa RIfiuti è la tassa Comunale che si paga per contribuire al servizio di smaltimento rifiuti in capo ai Comuni. I Comuni posso no riscuoterla direttamente o incaricare enti preposti a riscuoterla per conto suo.

Introdotta con la legge di stabilità 2014 la TARI riassume al suo interno la TIA ( tariffa di igiene ambientale), la TARSU (tassa smaltimento rifiuti solidi e urbani) ed infine la TARES ( tributo comunale servizi e rifiuti).

Su cosa si paga

Si paga su tutti gli immobili abitativi, commerciali, produttivi, ecc.,  locali fissi al terreno con almeno tre lati e le aree scoperte che non costituiscono parte integrante dell’immobile, che producano rifiuti solidi urbani o assimilati.

Chi deve pagarla

La tassa sui rifiuti va pagata da chi abita, in modo continuativo, l’immobile sia esso il proprietario o inquilino, l’usufruttuario ecc., nonché i titolari di attività commerciali, o produttive. In altre parole la TARI non è una tassa legata all’immobile ma legata ai rifiuti ed il suo pagamento spetta a chi li produce.

NB la TARI è in capo agli inquilini solo se il contratto di affitto è di durata superiore ai sei mesi.

Come si calcola

La tassa sui rifiuti viene calcolata in base a tariffe fisse unite a tariffe variabili quali:

  • superficie calpestabile dell’immobile
  • destinazione d’uso
  • tipologia dell’immobile
  • ( se abitazione) numero delle persone residenti.
Quando e come si paga

Generalmente si paga in due rate annuali con scadenza variabile a secondo del Comune di appartenenza.

Il Comune o l’ente preposto per la riscossione  invia  modello  F24 all’utente con già indicata la cifra da pagare e data di scadenza. Questo può essere pagato sia in banca che alla posta.

In alternativa il Comune può inviare bollettino postale o bancario con allegato le informazioni di pagamento.

Nel caso venga smarrito il modello F24  e dovete compilarlo da soli vi ricordo che:

  • Va compilata la sezione IMU e tributi locali
  • Il codice tributo è 3944
  • Il codice rateazione è 0102 per l’acconto ( prima rata) e 0202 per il saldo
Puntualizzazione

La tari pur essendo una tassa decisa dallo stato, è in capo ai Comuni pertanto ogni regione e comune ha l’autonomia di decidere i parametri con cui calcolare le tariffe, sia le date di scadenza ed il numero delle rate.

Conclusioni.

Lunedì scorso iniziato questo capitolo “doloroso” delle tasse sull’immobilie parlando di TASI e lo concluderemo giovedì prossimo con l’IMU,

Rimango a vostra disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti, potete contattarmi qui oppure lasciare un messaggio nel box qui sotto. Inoltre se avete degli argomenti che vi piacerebbe che io trattassi nei miei articoli potete segnalarmeli e sarà mia cura svilupparli nel più breve tempo possibile.

Continuate a seguirmi anche sulla mia pagina facebook e condividete i miei articoli per dar modo ad altri di leggerli. Grazie!

Facebook Comments

10 Comments

  • Ahiahi che argomento tosto! Qui da noi c’è stata la rivoluzione delle calotte per l’indifferenziata e ahimè il tasto dolente sarà proprio la TARI quando arriverà perchè pagheremo in base alle aperture. Insomma staremo a vedere.

  • Sempre utili i tuoi articoli. E soprattutto, mi sa che mi hai ricordato una scadenza di cui mi ero dimenticata. Corroooo…Grazie !

  • Ma si paga in tutti i comuni? A noi no arriva nulla dal nostro

    • che sappia io si, tutti i comuni la applicano, ognuno in modo diverso, ma si, si paga in tutti i comuni.
      la bolletta non arriva dal comune ma dalla società che gestisce i rifiuti, nel caso della mia città Forlì, fino ad anno scorso si pagava tramite hera (la municipalizzata che gestiva il servizio), mentre da quest’anno la società è cambiata e la bolletta arriva da alea

    • Cristiana,dimenticavo di dirti, nel caso non ti arrivasse neppure dalla società che gestisce i rifiuti, vai ad informarti nell’ufficio preposta dal tuo comune perchè le sanzioni per il mancato pagamento sono altissime.

  • Ti ringrazio. Mi hai ricordato di sistemare tutti i pagamenti di questo mese e di archiviarli.

  • Ti ringrazio. Mi hai ricordato di sistemare tutti i pagamenti di questo mese e di archiviarli. Post molto utile.

  • Argomento tosto e spinoso! Purtroppo mi capita spesso di non trovare i sacchetti nuovi per la raccolta differenziata. E nonostante i vari reclami..niente. e io pago…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.