L’ASSICURAZIONE SULLA CASA È OBBLIGATORIA?

Quante volte mi sono sentita chiedere: “L’assicurazione sulla casa è obbligatoria?”

Non è facile rispondere a questa domanda, perché, come tutti ben saprete, in Italia abbiamo il dono di rendere tutto complicato e spesso incomprensibile.

Nonostante questo, oggi cercherò di fare un po’ di chiarezza su questo punto e cercheremo di capire insieme

  • quando è obbligatoria
  • perché è consigliabile farla
  • Cosa copre

Decreto legge 59/2012

Col decreto legge 59/2012 il Governo Monti, emanò una serie di disposizioni per rendere obbligatoria l’assicurazione sulla casa, al fine di tutelare i proprietari di immobili in caso di calamità naturali.

Tale decreto fu convertito in legge 100/2012 ed in essa furono inseriti una serie di obblighi in capo ai proprietari di immobili abitativi sulla messa a norma e in sicurezza degli edifici stessi.

Questi obblighi fecero insorgere le associazioni dei consumatori che, giustamente, ritenevano la nuova legge un aggravio di costi in capo alle famiglie.

Da un lato il governo con l’assicurazione obbligatoria scaricava sulle compagnie assicurative un costo, fino a quel momento, in capo allo stato, e dall’altro con la legge sull’obbligo di messa in sicurezza degli immobili beffava i proprietari, dando adito all’assicurazione di non pagare gli eventuali danni subiti dai proprietari che non avevano ottemperato alla messa in sicurezza dell’immobile.

Fatto sta che a tutt’oggi, nonostante siano passati ben sette anni, la legge 100/2012 non ha trovato applicazione, pertanto non vi è ancora nessun obbligo di stipulare un’assicurazione sulla casa, tranne in certi casi specifici.

Quando è obbligatoria

Come anzidetto non vige un vero obbligo di stipulare una polizza assicurativa sulla casa, ma vi sono situazioni in cui, al di la di quanto previsto dalla legge, è obbligatorio.

Sono due i casi obbligatori

Accensione di un mutuo

Da che mi ricordi le banche hanno sempre obbligato i contraenti di un mutuo per l’acquisto di casa a stipulare una polizza assicurativa in favore della banca a copertura di scoppio e incendio.

Regolamento condominiale

Nel regolamento di condominio può essere prevista una norma che obbliga i proprietari dei vari appartamenti a stipulare una polizza scoppio e incendio, danni ai terzi e danni idrici, al fine di tutelare non solo la proprietà del singolo ma l’intero stabile.

Perché è consigliabile farla

Come visto l’assicurazione casa non è obbligatoria, ma ciò non toglie che sia utile.

Stipulare una polizza multi-rischio sull’immobile tutela il proprietario da un qualsiasi danno economico causato da un qualsiasi evento.

Concorderete con me che acquistare casa ha un costo elevato e spesso causa di grossi sacrifici, per cui è importante assicurare la casa da eventuali danni.

Cosa copre una polizza casa

Una polizza assicurativa, a seconda di quanto richiesto dal contraente,  può coprire danni riportati da:

  • Incendio
  • Esplosione di impianti domestici
  • Danni da fumo, vapori e gas
  • Esplosioni da fulmini
  • Scariche elettriche
  • Furto
  • Responsabilità civile ai terzi
  • Assistenza tecnica 24 ore su 24

Non dimenticate però che le assicurazioni non coprono i danni causati da incuria, mancata manutenzione o disattenzione dell’assicurato.

Conclusioni

Eccoci qua… anche per oggi è tutto, spero che l’argomento sia stato di vostro interesse.

Rimango a vostra disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti, potete contattarmi qui oppure lasciare un messaggio nel box qui sotto. Inoltre se avete degli argomenti che vi piacerebbe che io trattassi nei miei articoli potete segnalarmeli e sarà mia cura svilupparli nel più breve tempo possibile.

Continuate a seguirmi anche sulla mia pagina facebook e condividete i miei articoli per dar modo ad altri di leggerli. Grazie!

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.