ELETTRICITA’: SIETE GIA’ PASSATI AL MERCATO LIBERO?

L’obbligo di passare al mercato libero con l’utenza elettrica e del gas é stata prorogata di un anno, esattamente al 1 Luglio 2020. Voi siete già  passati al mercato libero, o fate parte dei tanti  che non hanno effettuato il passaggio?

Se fate parte di questi ultimi, é bene iniziare a valutare le varie offerte messe in campo dai tanti fornitori. Ridursi all’ultimo momento potrebbe comportare una scelta sbagliata.

Oggi cerchiamo di mettere a fuoco i vari punti a cui prestare attenzione prima di scegliere il nuovo fornitore.

Il prezzo non é tutto

Il miglior prezzo non sempre é un buon affare, molto dipende dalla qualità del servizio offerto.

Il prezzo della luce si basa su tre variabili, costo della materia prima, costo del trasporto e imposte statali ( accise ed iva).

Col mercato libero ogni fornitore deve predisporre due tariffe:

  • Quota fissa, che come dice la parola stessa viene proposta una cifra fissa dal fornitore e la bolletta non cambia
  • Quota variabile, che varia in base ai consumi. Il fornitore stabilisce un costo €/kw e la bolletta varia in base all’effettivo consumo.

Bolletta a portata di mano

Per valurtare quale operatore vi offre la soluzione migliore per voi, dovete avere sempre sottomano la bolletta attuale. In base ai vostri consumi medi, sarete in grado di valutare quale operatore vi fa l’offerta migliore e decidere se vi  conviene una tariffa fissa o variabile.

Non siate impulsivi

Sono sempre più  frequenti le telefonate di operatori per proporvi un pacchetto a mercato libero, ma siate prudenti, non accettate su due piedi senza aver valutato attentamente la proposta, capite anche voi che un operatore al telefono, per quanto attento e scrupoloso non potrà darvi tutti i dettagli del contratto.

Fatevi inviare via mail o per posta una copia del contratto in modo da valutarne le condizioni.

Altro sistema per valutare la tariffa ed il fornitore che meglio rispecchia le vostre esigenze é fare una ricerca su Internet.

Ricercando su Google ” migliori tariffe elettriche a mercato libero” vi verranno sottoposti diversi motori di ricerca specifici per proporvi la miglior tariffa in base alle vostre necessità.

Una volta che avrete risposto a tutte le domande del questionario vi verranno fatte una serie di proposte affini alle vostre esigenze.

E poi?

Una volta trovato il fornitore più adatto alle vostre esigenze contrattuali, potete firmare il contratto e passare al mercato libero.

Non abbassare mai la guardia

Una volta firmato, non prendete tutto per oro colato, controllate periodicamente le bolette che vi vengono inviate ed i costi che vengono inseriti rispettino il contratto.

Verificate annualmente se vi sono fornitori che applicano tariffe più convenienti per voi.

Vi ricordo che potete esercitare il “diritto di recesso” di contratto in qualsiasi momento e che il passaggio da un operatore ad un altro é gratuito e non vengono applicate penali.

Conclusioni

Eccoci qua… anche per oggi è tutto, spero che l’argomento sia stato di vostro interesse.

Rimango a vostra disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti, potete contattarmi qui oppure lasciare un messaggio nel box qui sotto. Inoltre se avete degli argomenti che vi piacerebbe che io trattassi nei miei articoli potete segnalarmeli e sarà mia cura svilupparli nel più breve tempo possibile.

Continuate a seguirmi anche sulla mia pagina facebook e condividete i miei articoli per dar modo ad altri di leggerli. Grazie!

Altri argomenti che potrebbero interessarvi:

LUCE E GAS: ARRIVA IL MERCATO LIBERO

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.