OPEN HOUSE ORGANIZZATA DALL’ AGENZIA

Negli ultimi mesi si sente spesso parlare di open house, una tecnica di vendita importata direttamente dagli stati uniti che, dopo essersi diffuso in europa, sta prendendo piede anche in Italia, specie nelle grandi città dove sono diverse le agenzie che iniziano ad affidarsi a questo nuovo metodo.

Ma sono certa che in tanti vi sarete chiesti “cos’è un open house?”

Ecco, oggi cercherò di rispondere a questa domanda.

Cos’è l’open house?

Letteralmente significa “case aperte”, e come anzidetto è una tecnica di vendita che abbiamo importata dall’America. Consiste nell’apertura della propria casa, o di altro tipo di immobile, ad eventuali acquirenti in un giorno stabilito a determinati orari.

Le persone interessate si recano liberamente presso l’immobile e vanno a visitarlo senza bisogno di un appuntamento .

Come funziona

Chi vuole vendere un immobile, qualunque esso sia, dal monolocale alla grande villa, si affida ad un’agenzia specializzata che oltre a fare una valutazione dell’immobile, a consigliare il venditore su come rendere più appetibile l’immobile, organizza l’apertura.

La data viene accordata col venditore, solitamente a distanza di 30-40 giorni per avere il tempo di preparare in modo adeguato l’evento.

Preparazione dell’evento

Al proprietario spetta il compito di preparare l’immobile, deve

  • Pulirla
  • Togliere tutto il superfluo (ninnoli, foto ecc) che può distrarre il visitatore
  • renderla accogliente e curata nei minimi dettagli

All’agenzia spetta il compito di pubblicizzare l’evento, telefonando ai suoi clienti, creando un evento sui social dell’agenzia. Pubblicizzando l’immobile, con descrizione e foto adeguate, nel sito dell’agenzia e nei siti di riferimento,  acquistando spazi pubblicitari nei migliori quotidiani della zona.

Prepara una brochure informativa da consegnare il giorno dell’open house ai visitatori interessati.

L’evento

Il giorno dell’evento all’orario prestabilito si aprono le porte.

I visitatori possono accedere senza un appuntamento.

Molte agenzie sconsigliano la presenza dei proprietari ( io pure) perché i visitatori potrebbero sentirsi a disagio inoltre potrebbero nascere  incomprensioni fra possibili acquirenti e venditori.

Dell’agenzia partecipano minimo due persone, ad una spetta il compito di registrare tutti i partecipanti, mentre l’altro o agli altri fanno visionare l’immobile e danno le dovute informazioni

A fine evento si tirano le somme

A fine evento all’agenzia spetta il compito di valutare la riuscita dell’evento.

  • Com’è andato
  • Quante persone hanno partecipato
  • Cose da migliorare
  • In cosa si è sbagliato se l’evento è stato un fiasco ( perché può succedere che se a monte si sono fatte valutazioni sbagliate o errori di comunicazione, nessun visitatore si presenti all’ appuntamento)

E dopo?

Il lavoro dell’agenzia non è ancora finito. Non finisce fino a che non si conclude la vendita.

Nei giorni successivi l’agenzia deve ricontattare tutti i partecipanti per cercare di capire le loro impressioni, pregi e difetti.

Se qualche persona è rimasta colpita favorevolmente va invitata in ufficio per parlarne, o meglio ad effettuare una seconda visita, magari con un tecnico di sua fiducia.

Se nel breve periodo l’immobile non si vende, e fatte tutte le dovute valutazioni e relative correzioni si può fare un secondo open house.

Vantaggi dell’open house

Il vantaggio principale per il venditore è che concentrando le visite tutte in un unico giorno o week end non ha il problema di avere gente per casa più volte alla settimana, poi questo modo di far vedere la casa contemporaneamente a più persone crea nell’ipotetico acquirente una sorta di competitività ed è stimolato ad agire in modo più veloce.

Il vantaggio per gli acquirenti è quello di poter visionare l’immobile senza essere vincolato ad un appuntamento.

Conclusioni

Eccoci qua… anche per oggi è tutto, spero che l’argomento sia stato di vostro interesse.

Rimango a vostra disposizione per ulteriori informazioni o chiarimenti, potete contattarmi qui oppure lasciare un messaggio nel box qui sotto. Inoltre se avete degli argomenti che vi piacerebbe che io trattassi nei miei articoli potete segnalarmeli e sarà mia cura svilupparli nel più breve tempo possibile.

Continuate a seguirmi anche sulla mia pagina facebook e condividete i miei articoli per dar modo ad altri di leggerli. Grazie!

Altri argomenti che potrebbero interessarvi:

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.