PIANTE FACILI DA COLTIVARE IN GIARDINO

PIANTE FACILI DA COLTIVARE IN GIARDINO

Quando si ha intenzione di coltivare delle piante, ma non hai il pollice verde, potrai scegliere alcune piante che necessitano di pochissime cure e che non moriranno subito.

Per iniziare e fare pratica, è meglio cominciare con qualche pianta grassa. Passo dopo passo arriverete alla coltivazione di piante aromatiche per poi giungere a quelle fiorite.

A tal punto, una volta cominciata la coltivazione delle piante sicuramente non vedrete l’ora di continuare. In questo articolo ti forniamo una lista di piante facili da coltivare in giardino che ti aiuteranno a sviluppare un po’ alla volta il pollice verde.

Tillandsia

Le piantine di Tillandsia sono estremamente facili da curare, non necessitano di avere radici profonde nel terreno e hanno bisogno di poca acqua. Infatti, crescono senza quasi avere radici sotto terra e prendono l’umidità dell’aria. Si possono reperire nei vivai. Considera che sopravvivono anche a tanta siccità, tanto che basta annaffiare solamente due volte al mese.

Cactus e piante grasse

I cactus e le piante grasse risultano essere sicuramente la classica soluzione adatta a portare un po’ di verde quando non si ha tanto tempo per prendersene cura. Infatti, sia i cactus che le piantine grasse hanno poche esigenze, necessitano di poche innaffiature e preferiscono stare al sole.

Ottime anche da porre sui davanzali delle finestre, in modo che le piante possano avere la giusta luce.

Salvia

Se non hai idea di dove cominciare per creare un giardino con delle erbe aromatiche, la pianta più semplice da cui partire è sicuramente la salvia. Si tratta di una pianta tanto resistente e che sopporta bene il freddo invernale.

Può essere coltivata in vaso o nella terra del giardino, basta che sia abbastanza soleggiato. Ma attenzione perché il troppo sole rischia di bruciare le foglie. Va annaffiata con moderazione, almeno ogni due tre giorni a settimana, ma attenzione al ristagno onde evitare di far marcire le radici.

Ciclamino

Il ciclamino è uno dei pochi che da settembre in poi riesce a resistere bene alle basse temperature. Le cure di cui ha bisogno sono davvero poche, infatti anche chi non ha molta confidenza con il giardinaggio può riuscire a farli fiorire senza troppa difficoltà.

Violetta africana

Se ti piacciono i fiori e sei alla ricerca di una pianta che sia resistente, puoi considerare di acquistare la violetta africana. La violetta africana viene riconosciuta con il nome di Saintpaulia, famosa per essere coltivata sia in casa che all’aperto.

Predilige i luoghi di luce, ma non metterla sotto al sole diretto altrimenti rischia di rovinarsi. La pianta cresce meglio se il terreno dove viene messa rimane perlopiù asciutto. Meglio non annaffiarla spesso e svuotare i sottovasi, in caso contrario potrebbe marcire.

Ortensia

Le ortensie sono delle piante che hanno grandi dimensioni e anche tanti bei colori, che variano dal bianco al blu passando per sfumature lilla e arancioni. Sono delle piante ornamentali che fioriscono in estate, devono essere posizionate in un luogo ombreggiato, ma non scuro. L’ortensia ha bisogno di essere annaffiata spesso, ma senza eccedere.

Geranio

I gerani sono le piante che troviamo quasi ovunque, durano tanto e sono comuni. La loro fioritura ha tanti colori così come dei buoni profumi che cambiano dall’estate all’inverno. Molto facile da curare, prediligono le temperature mediterranee, infatti si trovano molto bene tra i 15 e i 25 °C. Sono restii alle temperature molto elevate, il terreno dove stanno dovrà essere ben drenato e fresco.

Lavanda

La lavanda è una pianta che ha tanti impieghi e vantaggi, oltre che ad essere estremamente bella e pregiata. Si tratta di una pianta che resiste bene sia al caldo che al freddo. Si può coltivare in collina fino a 1000/1200 metri di altezza. Predilige le zone che sono perlopiù esposte al sole e che sono ventilate e ha bisogno di poca acqua, meglio non eccedere con i ristagni d’acqua.

Margherita

La margherita è resistente e allegra, vive sia in primavera che in inverno se con le giuste cure. Non ha bisogno di particolare attenzione, ma necessita di tanta luce, infatti il suo ideale è metterla in una zona molto soleggiata. Quasi tutte le margherite necessitano di essere innaffiate con dosi abbondanti nel periodo della loro crescita e soprattutto se comincia a far caldo. Va bene mantenere il terreno umido, ma vanno evitati i ristagni d’ acqua.

Barbara Togni

Collaboratrice dal 1997 di un noto gruppo immobiliare a livello nazionale, ne esco amministratore di filiale nel 2001 per aprire un’agenzia tutta mia che chiudo, per motivi famigliari, uniti alla crisi del settore, a fine 2012. Nel 2017 decido di rimettermi in gioco mettendo tutta la mia esperienza di agente immobiliare a servizio di coloro che cercano consigli in questo campo, dando vita a questo blog che si occupa della casa a 360 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.