rassegna stampa maggio 2020

Suggerimentimmobiliari news del 4 maggio 2020

Buongiorno a tutti, eccomi qua!

Continua la rubrica mensile dedicata alla “raccolta stampa”. dove condivido con voi alcuni degli articoli a tema immobiliare letti su testate giornalistiche e siti autorevoli che penso possano essere di vostro interesse.

Nell’ultimo mese la stampa nazionale, è focalizzata sull’emergenza “coronavirus” pertanto anche gli articoli legati alla casa, ruotano per lo più attorno ad esso ed alle disposizioni assunte per andare incontro ai problemi economici di molti di noi.

Iniziamo subito.

Tasse verso la sospensione

In questo periodo di emergenza sanitaria che come tutti conosciamo sta mietendo un numero elevato di vittime e di ammalati, sta avendo gravi ripercussioni anche sul piano economico nazionale. Col blocco delle attività lavorative sono molte le persone che purtroppo versano in difficoltà economica ed il Governo sta via via varando decreti atti ad andare incontro all’esigenze economiche dei suoi cittadini.

Non entro nel merito se sta facendo poco o molto, non sta a me a giudicare, sta a me comunicarvi le disposizioni che mette in campo dal punto di vista immobiliare.

Slittano al 30 giugno i pagamenti della tassa rifiuti su tutto il territorio nazionale, questa dato potrebbe subire un ulteriore slittamento, tutto dipende dall’andamento dell’emergenza sanitaria legata a quella economica.

Siamo in attesa del decreto di aprile col quale il governo dovrebbe prevedere lo slittamento di IMU e TARI al 30 novembre, provvedimento che però, essendo questi tributi locali, la decisione finale spetterà ai singoli Comuni. E’ quanto emerge da questo articolo di QuiFinanza.

E’ inoltre sospeso fino al 31 maggio il pagamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione. Anche al registrazione di nuovi contratti di locazione e delle scritture private con le quali viene concessa una riduzione del canone sono sospese. queste possono essere anticipate all’ufficio competente per raccomandata o per posta elettronica certificata.

Mutui sospensione rate

Altro problema legato al lockdown che ha fermato quasi tutto il paese, riguarda le rate dei mutui che molte famiglie saranno in difficoltà a pagarle.

Come anticipato in questo mio precedente articolo mutui ai tempi del coronavirus si legge che per evitare che alcune famiglie rischino di vedersi portar via la casa perché insolventi, il Governo col decreto “Cura Italia” ha stanziato un fondo di garanzia per permettere la sospensione dei mutui prima casa senza ulteriori spese di interessi da parte del contribuente. Per maggiori informazioni vi invito a leggere questo articolo di Mutuisupermarket.

Il mattone tornerà ad essere un bene rifugio?

Secondo questo articolo di Ilsole24ore si perché borse e petrolio sono estremamente volatili e danno poco sicurezza agli investitori.

Questo legato ai tassi dei mutui estremamente bassi, potrebbero (il condizionale è d’obbligo in campo finanziario) far si che il mattone ritorni ad essere un bene rifugio per gli investitori italiani e non solo.

Vi ricordo che…

Come vi avevo anticipato il mese scorso in questa rassegna stampa sono stati sospese, fino al 30 giugno 2020, tutte le procedure di sfratto sia abitativi che di diverso uso.

Anche per oggi è tutto, spero che questa rubrica sia di vostro gradimento. Continuate a seguirmi

Comunicazione di servizio a testate giornalistiche, giornali on-line e siti di approfondimento. Se avete degli articoli da segnalarmi inviatemeli su info@suggerimentimmobiliari.it

Barbara Togni

in questo blog unisco due passioni, il mio passato da agente immobiliare, che oltre ad essere una professione per me era “passione pura”, con quella per la scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.