Suggerimentimmobiliari News: 2 dicembre 2019

Buongiorno a tutti, eccomi qua!
Continua questa rubrica che vede ogni lunedì il giorno dedicato alla “raccolta stampa”.

In questo spazio condivido con voi alcuni degli articoli a tema immobiliare letti in settimana su testate giornalistiche o su blog autorevoli.

Ravvedimento IMU

Iniziamo questa Raccolta stampa della settimana con una notizia fresca fresca di stampa.

Come si legge in questo articolo di Ipsoa la nuova legge di bilancio, che ricordo deve ancora essere approvata, prevede che il ritardato pagamento di IMU e Tasi, sia equiparato ai tassi ed alle condizioni dei tributi amministrativi. questo vuol dire che i tributi locali possono essere pagati e sanati senza limite di tempo a meno che non siano stati contestati dall’ufficio competente.

Locazione: cedolare secca

Il sole24ore in occasione della scadenza il 30 novembre ( che slitta ad oggi, 2 dicembre) del pagamento dell’anticipo Irpef sui redditi per l’anno in corso, ci chiarisce che per chi, nel corso di quest’anno, ha aderito al regime della cedolare secca, essendo il primo anno che esercita questo regime fiscale, non deve pagare l’acconto irpef sul reddito da immobile, in quanto essendo il primo anno che lo esercita non vi è uno storico su cui applicarlo.

Mercato immobiliare

La repubblica in questo articolo fa un’analisi dettagliata dell’andamento immobiliare nel primo semestre 2019. Come emerge il numero delle compravendite è cresciuto del 5,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I prezzi invece stentano a crescere, calano ulteriormente , seppur di poco, i prezzi di vendita fra privati, mentre hanno registrato una piccola crescita gli immobili venduti direttamente dal costruttore.

Mutui sospesi

Il 25 novembre, giornata nazionale contro la violenza sulle donne, l’Abi ( associazione banche italuane) ha reso noto di aver sottoscritto con le associazioni che si battono contro la violenza e danno sostegno alle vittime, un protocollo.

Tutte le donne vittime di violenza potranno chiedere, alle banche aderenti, la sospensione di mutuo o prestito, per un periodo di 18 mesi.

Per saperne di più leggete qui

Ristrutturazioni

Il 37% delle ristrutturazioni effettuate nel 2018 riguardavano la stanza da bagno. E’ quanto si legge su Vanityfair di questa settimana.

In effetti chiunque acquisti una casa usata, la prima cosa che fa è cambiare il bagno.

Anche per oggi è tutto, spero che questa rubrica sia di vostro gradimento.

Continuate a seguirmi.

Comunicazione di servizio a testate giornalistiche, giornali on-line e siti di approfondimento. Se avete degli articoli da segnalarmi inviatemeli su info@suggerimentimmobiliari.it

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.