edilizia circolare_

EDILIZIA CIRCOLARE: ARRIVA NELLE SCUOLE DI TORINO

L’edilizia circolare come la nuova frontiera dell’edilizia sostenibile? Ci piacerebbe! E’ per questo che raccolgo la testimonianza di una amica blogger e copywriter, Alexia Mangione autrice di Artemedialab che ci parla di un progetto molto interessante attivato in una scuola di Torino. Lascio a lei la parola.

Sostenibilità ed economia circolare: due temi che l’edilizia dovrà necessariamente affrontare per stare al passo con i tempi e le urgenze del pianeta. Questi sono due temi chiave dei laboratori del progetto Mirafiori Cultura in Circolo, vincitore del bando “Cultura Futuro Urbano” del Ministero dei Beni Culturali.

Un progetto ambizioso che coinvolge gli studenti della scuola superiore Primo Levi di Torino, i cittadini del quartiere Mirafiori e molte associazioni sensibili al tema dell’economia circolare, fra cui Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino e l’associazione Offgrid Italia con il suo laboratorio sull’edilizia circolare.

Fra i cinque laboratori del progetto (che riguardano cibo ed eccedenze alimentari, la danza, la musica, la multimedialità) troviamo anche quello di Edilizia Circolare.

Come nasce il progetto Edilizia Circolare

OffGrid Italia (con i suoi partner Emmegi srl e Artemedialab) si occupa da molti anni di sostenibilità ambientale, progetti di riconversione urbana, economia circolare applicata e di sensibilizzare ai temi del riuso.

Emmegi srl, azienda torinese specializzata fra le altre cosa in risparmio energetico e isolamento termico, nel 2018 partecipa al bando Azioni per le periferie torinesi con un progetto sperimentale di Edilizia Circolare e viene scelto tra i beneficiari.

L’obiettivo della sperimentazione è quello di ristrutturare i nuovi locali della cooperativa sociale Paradigma impiegando materiali di riuso, riciclati e/o rinnovabili.

Gli architetti circolari intervenuti in fase di progettazione hanno deciso di costruire muri di calce e canapa e di realizzare una pavimentazione galleggiante di materiale rinnovabile.

«Si tratta – dice Antonio Marco Mangione, titolare di Emmegi nonché fondatore di OffGrid Italia – di una nuova visione dell’edilizia improntata a criteri di sostenibilità, con la “riconversione” di risorse materiali, intellettuali e manuali verso progetti di architettura e design alternativi».

Dalla sperimentazione al laboratorio di Edilizia Circolare nelle scuole

A seguito della sperimentazione per il bando AxTO, si è pensato di progettare un format per le scuole in modo da sensibilizzare i più giovani sul tema del riuso e del riciclo.

Nasce quindi Edilizia Circolare Lab che viene inserito in Mirafiori Cultura in Circolo.

Edilizia Circolare Lab è un laboratorio di economia circolare applicato all’edilizia: gli studenti imparano a ideare un progetto di valorizzazione dell’ambiente scolastico e a impegnarsi nella sua realizzazione pratica con materiale già esistente.

Il tutto coinvolgendo anche la comunità locale nel reperimento dei materiali di recupero e nell’auto-costruzione.

Il laboratorio ha quindi diverse finalità:

  • il recupero del materiale considerato scarto;
  • l’auto-costruzione con materiali di recupero;
  • lo sviluppo di competenze eco-sostenibili;
  • lo sviluppo di competenze organizzative e di progettazione;
  • la cooperazione e la collaborazione della cittadinanza.

Come si svolge il progetto

Uno studio accurato ha rilevato che la stragrande maggioranza di rifiuti prodotti in edilizia posso essere riutilizzati, per cui è stata creata una rete di professionisti, artigiani ed imprese impegnati nella conversione di materiali riutilizzabili. Come?

  • intercettando materiali utilizzabili provenienti dai cantieri edili
  • creando una rete di professionisti capaci di creare progetti di architettura basati sul riuso e riciclo
  • creando una rete di cantieri di edilizia circolare

Ringrazio Alexia per il progetto che ci ha presentato invitandola a tenerci informati sul suo proseguo.

Facebook Comments

Barbara Togni

in questo blog unisco due passioni, il mio passato da agente immobiliare, che oltre ad essere una professione per me era “passione pura”, con quella per la scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.